Panoramica dal terrazzo dell'appartamento Belvedere

Il Cilento

Il Residence Albarosa è ubicato nello storico borgo di Terradura, una piccola frazione del comune di Ascea. Un paese incastonato nel verde della collina con una incantevole veduta sulla costa cilentana e sul promontorio di Velia, patria un tempo dei filosofi Parmenide e Zenone, oggi dichiarata Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Nel borgo sono da visitare le capelle rupestri della Madonna di Costantinopoli (detta dagli abitanti del luogo “ del Ponte”) e della Madonna del Principio. I rigogliosi boschi di castagni, ontani ed elci, con le sorgenti di acqua purissima sono un'attrazione ambientale e un vero e proprio rifugio per chi è alla ricerca di un soggiorno all’insegna del realx. La collocazione del di Terradura consente facili spostamenti lungo la costa e le attrazioni turistiche dell'entroterra.

Il Comune di Ascea è tra le più importanti mete turistiche estive della costa cilentana. Riceve da alcuni anni la Bandiera Blu delle spiagge e le 3 vele di Legambiente. La spiaggia di Ascea Marina lunga ed ampia termina al lato sud nella zona più suggestiva: la Scogliera. Qui si può ammirare il "Giglio Marino", la vegetazione tipica della flora mediterranea, e scoprire la Baia d'Argento e della Rondinella. Il lungomare con la pista ciclabile e l'area pedonale si presta ad attività sportive amatoriali. Nella parte più alta del Comune, nella frazione di Catona, si trova il Santuario della Madonna del Carmelo, una delle Sette Chiese Sorelle che si guardano tra loro nella vallata che dal Monte Gelbison porta al mare.

"Elea Outdoor” e "Cilento Outdor" sono alcune delle associazioni che organizzano in estate ed inverno camminate a piedi in montagna, in collina o in pianura, e visite nei borghi, monumenti, chiese, aree archeologiche e fenomeni naturali posti lungo gli itinerari prescelti. Campobase,avvalendosi di guide professioniste, organizza rafting, treeclimbing, mountainbike, kayaking, canyoning nel Parco Nazionale del Cilento. Da visitare le aree interne del Parco ed in particolare le Gole del Calore a Felitto, Roscigno Vecchia e le Grotte di Castelcivita. Per gli amanti del mare da non perdere la Baia degli Infreschi, la Grotta Azzurra di Palinuro e la riserva marina di Punta Licosa ad Ogliastro Marina. Dall'estate 2016 è stato riattivato il servizio di Aliscafi "Metrò del Mare" che collega il Cilento con Amalfi e l'Isola di Capri.

Cosa vedere

  • I Templi di Paestum
    a circa 25 km nel comune di Capaccio
  • Il Borgo di Castellabate
    a circa 25 km nel comune di Castellabate
  • Il Museo Vivo del Mare e della Dieta Mediterranea a Pioppi
    a circa 9 km nel comune di Pollica
  • L'area archeologica di Velia
    a circa 7 km nel comune di Ascea
  • La Grotta Azzurra a Palinuro
    a circa 30 km nel comune di Centola
  • Le Gole del Calore
    a circa 40 km nel comune di Felitto
  • Le Grotte di Castelcivita
    a circa 40 km nel comune di Castelcivita
  • Punta degli Infreschi
    a circa 40 km nel comune di Camerota

Cosa Fare

  • Escursioni in mare per Palinuro e Marina di Camerota
  • Attività di immersione subacquea a Palinuro e Casal Velino
  • Trekking a piedi e a cavallo alla scoperta della macchia mediterranea del Cilento
  • Torrentismo nei fiumi carsici del Parco Nazionale del Cilento